Al bilancio partecipativo di Rho il premio “Cresco Award Città Sostenibili”

//Al bilancio partecipativo di Rho il premio “Cresco Award Città Sostenibili”

Nuovo riconoscimento per Dirò la mia! PRO’ 2018, il bilancio partecipativo del Comune di Rho, che mercoledì 24 ottobre ha ricevuto il premio “Cresco Award Città Sostenibili” alla Fiera di Rimini nel corso della XXXV Assemblea Annuale ANCI – ANCI EXPO 2018. Il progetto è promosso da Fondazione Sodalitas con il patrocinio e la collaborazione di ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) e la partnership di aziende avanzate sul fronte della Sostenibilità.

L’iniziativa si propone di valorizzare la spinta innovativa dei Comuni italiani e di premiare le iniziative più efficaci nel promuovere in modo diffuso lo sviluppo sostenibile dei territori. Rendere i territori sostenibili e in grado di offrire una migliore qualità della vita alle persone che li abitano è infatti un obiettivo-chiave di sviluppo che sollecita l’impegno di istituzioni, imprese e società civile, come indicato dalle Nazioni Unite nell’Agenda 2030 con i Sustainable Development Goals (SDGs).

Al Cresco Award 2018 hanno potuto partecipare comuni, unioni tra comuni, città metropolitane e comunità montane, che hanno candidato progetti già realizzati o in fase avanzata di realizzazione: tra questi il Comune di Rho che, grazie al bilancio partecipativo, si è aggiudicato il Premio Speciale Bureau Veritas “Gestione Sostenibile della Comunità”, uno dei 15 premi sponsorizzati da aziende.

Il bilancio partecipativo di Rho è stato scelto da Bureau Veritas – azienda francese leader mondiale nella valutazione e analisi dei rischi legati alla qualità, all’ambiente, alla salute, alla sicurezza e alla responsabilità sociale – come miglior progetto per una gestione sostenibile della comunità. Il premio intende riconoscere l’impegno del Comune nella definizione e nel raggiungimento di obiettivi di Sostenibilità per il territorio, con un coinvolgimento strutturato delle diverse parti interessate. In particolare, il premio intende valorizzare la capacità di perseguire obiettivi volti a migliorare l’attrattività, l’ambiente, la resilienza, la coesione sociale, il benessere, promuovendo un utilizzo responsabile delle risorse nel territorio. “Ci congratuliamo con voi perché avete saputo esprimere una visione d’insieme e una strategia sostenibile, ingaggiando gli stakeholder sui temi degli obiettivi di sviluppo sostenibile” si legge nelle motivazioni del premio.

Il sindaco, Pietro Romano dichiara: “E’ una soddisfazione ricevere questo premio, che colloca la città di Rho tra le eccellenze nazionali in tema di sviluppo sostenibile. Si tratta di una nuova conferma che la strada intrapresa è quella giusta e che solo con il coinvolgimento diretto dei cittadini e della comunità si può costruire, insieme, una città dove sia sempre più piacevole vivere”.

Il vice sindaco, Andrea Orlandi, conclude: “Questo riconoscimento è un nuovo successo per tutti quelli che sono coinvolti nella realizzazione di “Dirò la mia”, dagli uffici comunali alla società Refe fino ai cittadini, che con i loro progetti e la loro partecipazione rendono possibile questo progetto. Grazie a questo premio, abbiamo a disposizione uno strumento per verificare la realizzazione dei progetti che hanno vinto la quarta edizione del bilancio partecipativo a maggio e che saranno realizzati a breve”.

Il premio vinto dal Comune di Rho consiste in una gap analysis a fronte dello standard ISO 37101, gestione sostenibile della comunità, ossia una procedura per verificare il raggiungimento degli obiettivi nella realizzazione dei progetti finanziati grazie al bilancio partecipativo.

Il bilancio partecipativo del Comune di Rho ha ricevuto già diversi riconoscimenti: l’ultimo in ordine di tempo era stato il “Premio PA sostenibile 100 progetti per raggiungere gli obiettivi dell’Agenda 2030”, ricevuto a maggio a Roma.

I progetti vincitori dell’ultima edizione, che hanno ricevuto dall’Amministrazione un finanziamento totale di 400mila euro, sono in tutto sei: La comunità che rinasce, proposto dall’Oratorio di Lucernate; la Bicipolitana di Rho, progetto di Fiab Rho By Byke; Spazio de Amicis, di Quelli del Baskin & Fede e Luce; Rho Soccorso: anche i grandi vanno a scuola. Progetto di Rho Soccorso P.A.; Solo per tutti, progetto di Associazione “Fare Diversamente”; Parco della Legalità. Progetto del Liceo Majorana Rho.

2018-11-15T17:14:40+00:00